cerca per nome
 cercami

casa a mantova

mantova, italia

progetto: arch. Vittorio longheu, roberto bona, marcello bruno, ugo rossi, barbara vivian

progetto illuminotecnico: stingers srl, silea, treviso

rivenditore Viabizzuno: stingers srl

responsabile tecnico di zona: rosella michieletto

corpi illuminanti


a differenza di altre residenze precedentemente costruite in contesti ricchi di valenze paesaggistiche, questa abitazione è realizzata in una lottizzazione anonima, nel mezzo della pianura padana, a suzzara in provincia di mantova.
la banalità dell'edilizia residenziale della periferia e il luogo del progetto, disordinato reticolo di strade e recinzioni, ha condotto le scelte progettuali verso un'astrazione figurativa che sottolineasse la differenza tra la casa e il contesto.
geometria e rappresentazione si combinano nell'accostamento dei volumi che nel loro insieme definiscono lo spazio abitativo attraverso l'accostamento di volumi elementari, aperti verso l'esterno grazie a patii privati e cammini.
la casa si sviluppa su un unico piano, la pianta risulta l'intreccio di stanze dalla differente altezza, da 2,4 a 4,5 metri. rappresentativa diviene dunque la sezione, che evidenzia la variazione di altezza tra le stanze, gerarchicamente ordinate a partire dal nucleo principale degli spazi comuni nella zona giorno.
a sottolineare la differenza tra le parti sono anche i tagli nel solaio e i disegni di luce che essi creano sul pavimento individuando il passaggio da un luogo all'altro, legando alla percezione di uno spazio semplice e rigoroso l'emozione suscitata dalla luce zenitale quando incontra le qualità tattili dei materiali e la purezza formale dei dettagli. il progetto della casa coincide quindi con la costruzione di uno spazio pensato dal suo interno, attraverso un lavoro paziente che riflette sulla relazione tra la misura, la forma ed il significato degli spazi domestici.
in questa casa i gesti dell'abitare sono verificati su un vocabolario ben preciso di azioni: attraversare, osservare da vicino, guardare per misurare lo spazio.
lo spazio di azione trova una propria identità non solo nelle variazioni di altezza ma anche nella percezione delle “soglie” di passaggio tra le stanze, diaframmi murari di diverso spessore spesso segnati dalla luce zenitale.
l'azione dell'attraversare trova quindi un suo metro nella dimensione della soglia, elemento compositivo della stanza. l'osservare e il guardare declinano invece una percezione emozionale dello spazio, nel rapporto con la luce naturale.
verso l'esterno la casa rivela i “meccanismi compositivi” interni. si caratterizza per i volumi stereometrici che la compongono, sostanzialmente chiusi verso la strada, che con la loro diversità raccontano l'articolazione interna degli spazi.
ad ogni volume corrisponde un luogo specifico, a destra il soggiorno è quello più grande, accanto al taglio della corte d'ingresso aperta verso la strada ma disegnata nel suo limite da una trave.
a sinistra la presenza di un muro rivestito delimita una seconda corte chiusa e collegata allo studio. il rivestimento individua poi un volume di servizio e si conclude in uno scavo che corrisponde ad un portico collegato alla corte dello studio.
due volumi lineari protesi verso il verde contengono le camere e completati da un muro in pietra limitano la corte principale sulla quale si affacciano gli spazi comuni della casa. la corte è suddivisa in due parti da una loggia che separa la zona pranzo ed il soggiorno dalla zona della piscina e del giardino.
soglia: parte inferiore del vano della porta, spesso formata da una lastra

di pietra, che comprende tutta la lunghezza dell'apertura e che unisce al livello del pavimento gli stipiti di un vano di ingresso. comunemente con soglia si intende più genericamente la porta, l'entrata, l'ingresso. i modi di dire fermarsi sulla soglia, stare sulla soglia, varcare la soglia, non oltrepassare la soglia rappresentano un confine; da un punto di vista figurato la soglia rappresenta l'inizio, il principio. nello strutturalismo in architettura la soglia rappresenta un concetto di filtro, un tramite tra interno ed esterno.

lingua selezionata: italiano | english | français | Deutsch | español | 中文

www.viabizzuno.com | www.viabizzunomercato.com

legal notice | abbonati al report | Facebook Pinterest instagram

Viabizzuno srl italia via romagnoli 10 40010 bentivoglio (bo) C.F./P.IVA e iscrizione registro imprese di bologna n. 01614551206 - REA n. 351858 - capitale sociale 5.000.000,00 euro i.v.