cerca per nome
 cercami

museum humpis-quartier ravensburg

francoforte

progetto: space4, stoccarda

committente: città di ravensburg

progetto illuminotecnico: luna lichtarchitektur, karlsruhe

rivenditore Viabizzuno: trieschmann GmbH, rutesheim

corpi illuminanti

il quartiere humpis è uno dei quartieri residenziali tardo medievali meglio conservati della germania meridionale. fu la famiglia di mercanti humpis a conferire all'agglomerato di edifici, nel XV secolo, l'aspetto attuale. a partire dalla fondazione della città di ravensburg, vale a dire da quasi 1000 anni, la gente ha abitato gli edifici o i palazzi preesistenti nel quartiere humpis. tutti hanno lasciato delle tracce e sono rimasti noti i nomi della maggior parte di queste persone. questo ha permesso di raccontare in modo particolarmente autentico e concreto, dal punto di vista personale ed emotivo, la storia del quartiere e della città di ravensburg. allo scopo sono state selezionate quattro persone che vi avevano precedentemente abitato.
il quartiere humpis, sede del museo e, al tempo stesso, pezzo d'esposizione di assoluto rilievo, ha fatto da sfondo alle loro storie di vita. il quartiere si presenta come uno spazio emozionante che può essere scoperto percorrendolo a piedi. con i suoi sette edifici, circa 80 ambienti, sottotetti e cantine, permette di compiere viaggi indietro nel tempo fino al medioevo per poi tornare di nuovo al presente. il linguaggio architettonico dei nuovi elementi lascia spazio al patrimonio storico esistente, ne rafforza l‘effetto e se ne distanzia nettamente, senza tuttavia creare un contrasto stridente. la strutturazione chiara e semplificata e la realizzazione minimale hanno permesso di ottenere una netta distinzione tra vecchio e nuovo. gli interventi di integrazione architettonica necessari e, in generale, i lavori da effettuarsi sugli edifici storici sono stati ridotti al minimo e restano chiaramente leggibili, mantenendo una distanza rispettosa. considerata la molteplicità di luoghi e di finalità di utilizzo dello spazio, è stato importante individuare, per il progetto di illuminazione, un sistema in grado di assicurare continuità e ordine. i progettisti hanno sviluppato sistemi di illuminazione su misura che si basano su un unico profilo di luce. gli apparecchi illuminanti si offrono allo sguardo dell'osservatore in tutti gli edifici e gli ambienti come dei fermagli strutturali aventi forme diverse e molteplici funzioni, semplificati a livello formale e discreti, ma allo stesso tempo caratterizzati da materiali e proporzioni di carattere. grazie al risanamento monumentale del vecchio patrimonio edificato che, anche in ottica moderna e lungimirante risponde alle esigenze del nuovo utilizzo, il quartiere ha potuto conservare ulteriormente quell'aura e quel suo fascino autentico. pur facendo sorgere al contempo un museo orientato al futuro.

lingua selezionata: italiano | english | français | Deutsch | español | 中文

www.viabizzuno.com | www.viabizzunomercato.com

legal notice | abbonati al report | Facebook Pinterest instagram

Viabizzuno srl italia via romagnoli 10 40010 bentivoglio (bo) C.F./P.IVA e iscrizione registro imprese di bologna n. 01614551206 - REA n. 351858 - capitale sociale 5.000.000,00 euro i.v.