cerca per nome
 cercami

vinoteca torres, barcellona

passeig de gràcia nº78, barcelona

progetto: studio arola

progetto illuminotecnico: antoni arola

responsabile tecnico di zona: vbospagna

corpi illuminanti

l'ambiente di questa vinoteca si ispira alle botteghe buie, scure, con luce naturale rarefatta, con materiali grezzi legati al mondo dei vini e a quello della natura e al carattere artigianale di questi antichi luoghi suggestivi. qui si respira la ricchezza del vino come prodotto di lusso ma anche del suo valore dato dalla lavorazione artigianale. lo spazio è stato organizzato in due zone: quella del negozio e del bar/bancone, che comunicano con l'esterno, e quella del ristorante, più tranquilla, in fondo al locale. il negozio, che offre tutti i prodotti del marchio torres, presenta un sistema di scaffalature alte che corrono lungo tutto il negozio e creano spazio per esporre i prodotti e tenere le scorte. la scaffalatura consiste in un sistema di mensole di rovere massiccio verniciato opaco poste su montanti di ferro neri; è stata creata una struttura quadrata in grado di ospitare bottiglie in piedi e coricate. pannelli scorrevoli in legno verniciato illustrano la topografia delle zone di coltivazione delle viti. su due tavoli centrali di lamiera in ferro nero piegato si trovano i prodotti in offerta. il bar si trova nella zona all'ingresso del locale, così da comunicare con l'esterno e fungere da punto principale di attrazione; la zona bar è pensata per la degustazione del vino, accompagnato da stuzzichini. il frontale del bancone è dello stesso granito bocciardato del pavimento: si ottiene così un effetto di continuità spaziale. ci sono anche tre schermi incassati dentro le nicchie della scaffalatura che fungono da ‘finestre', mostrando con immagini in movimento i paesaggi vinicoli. gli schermi appesi sopra al bancone bar mostrano immagini di differenti cieli, legati all'importanza della luce per il vino e che, a loro volta, danno luce d'ambiente al bancone accompagnando il fascio stretto, orientabile e flessibile della luce delle peled. per segnare il passaggio dalla zona bar a quella più intima del ristorante è stato progettato un cambio di pavimentazione: dalla pietra si passa al tavolato in rovere che conferisce una sensazione di maggior calore all'ambiente. le pareti di color antracite sono toccate da punti luce che ricreano riflessi color vino. una grande cartina geografica realizzata in vinile nero brillante sulla parete tinteggiata evidenzia le zone di coltivazione della vite a vilafranca del penedés. in fondo al locale è stato collocato un lungo tavolo di rovere massiccio come invito a condividere il pasto tra i commensali, messi nelle condizioni di creare la luce a loro piacimento orientando le lunghe aste delle peled. questo spazio è messo in risalto da un soffitto a lamine in legno sospese. l'altezza rilevante del locale (otto metri) ha invitato i progettisti a ridisegnare il soffitto: tele nere appese in ordito parallelo alla facciata sfumano la luce fino a ridurre il loro formato nella zona del negozio dove si incrociano con la trama di tele poste perpendicolarmente, il soffitto diventa intessuto. le finestre sopra la porta d'ingresso, sulla facciata interna, sono state coperte con lamiere perforate, alternandole con le strutture quadrate di bottiglie impilate, per limitare l'ingresso della luce durante il giorno.

lingua selezionata: italiano | english | français | Deutsch | español | 中文

www.viabizzuno.com | www.viabizzunomercato.com

legal notice | abbonati al report | Facebook Pinterest instagram

Viabizzuno srl italia via romagnoli 10 40010 bentivoglio (bo) C.F./P.IVA e iscrizione registro imprese di bologna n. 01614551206 - REA n. 351858 - capitale sociale 5.000.000,00 euro i.v.