cerca per nome
 cercami

la casa ti somiglia

milano

progetto: claudio la viola

progetto illuminotecnico: claudio la viola & partners UpO Viabizzuno

rivenditore Viabizzuno: hi lite milano

responsabile tecnico di zona: matteo vivian

corpi illuminanti

un famoso industriale milanese, collezionista d'arte del seicento e di arte contemporanea, mi chiese di occuparmi della ristrutturazione della sua nuova residenza. dopo un sopralluogo per verificare lo stato di fatto, capii che c'era la possibilità di realizzare una casa estremamente affascinante… ricordo anche che fui stupito della sua chiamata, poiché ero a conoscenza del fatto che fino ad allora aveva abitato in una splendida casa progettata da mongiardino, un professionista notissimo e straordinariamente bravo per un genere che però non mi apparteneva per nulla. quando spiegai che il mio lavoro aveva uno stile diametralmente opposto, gli chiesi se fosse davvero certo della sua scelta. fu allora che capii che lui conosceva benissimo il mio stile e anzi mi spiegò che proprio da questa casa avrebbe incominciato una nuova vita, più solare, meno formale e soprattutto da single. confesso che l'idea di essere complice di un cambiamento di vita così radicale mi incuriosì moltissimo ed accettai con entusiasmo questo nuovo incarico. dovevo tenere conto del fatto che il committente fosse un uomo coltissimo, estremamente raffinato, molto rigoroso, pieno di ironia e gioia di vivere e che la sua casa dovesse assolutamente rispecchiare la sua personalità. iniziai quindi a progettare questo bellissimo spazio-attico, cercando di interpretare con la mia architettura le richieste del cliente.
la casa fu completamente ridisegnata nella ridistribuzione dei suoi spazi: due camere padronali con due grandi bagni, di cui uno con bagno turco annesso, una palestra, un grande soggiorno e pranzo; giancarlo morelli, cuoco amatissimo dal mio cliente, è stato il consulente per le avanzate tecnologie delle cucine progettate ad hoc e realizzate da bulthaup: una cucina altamente tecnologica solo per il cibo, ed un'altra altrettanto avanzata dedicata esclusivamente alle bevande.
nel tentativo di recuperare altezze inusuali per un attico, andai a scoprire soffitti straordinari che erano in gran parte nascosti o non valorizzati.
anche la scelta dei materiali fu determinata da un'esigenza di mostrare una connotazione molto maschile con un unico vezzo, l'inserimento di un colore, il rosso, da entrambi amatissimo.
il progetto venne spedito subito a londra per essere approvato da un famoso esperto di feng shui, che con mia grande gioia non mi fece cambiare nulla se non la posizione dei sanitari in un bagno.
scelsi parquet di massello di sucupira, studiando una posa molto particolare che nel soggiorno ricalcava il disegno dei plafoni a volta che si incrociavano, delimitando il parquet con una riga di mosaico rosso. anche per i bagni la scelta è stata quella del mosaico, in abbinamento alla pietra santafiora, utilizzata anche per le terrazze. queste sono state illuminate con cubo 15 posizionati a filo battiscopa per meglio apprezzare il pregio della pavimentazione.
anche i mobili e le porte sono stati realizzati nella stessa essenza di sucupira e in alcuni casi in corian abbinato all'acciaio bronzato.
il disimpegno notte è diventato una sorta di galleria per tre straordinari quadri del seicento, illuminati con luce puntuale grazie al kit dicroico montato sul sistema 094 posizionato sia in maniera orizzontale che verticale, un sistema che esalta le opere senza invaderle, che dona loro spessore in silenzio.
nella camera da letto sopra alla testiera è stata costruita una veletta di legno in cui sono stati posizionati faretti m2 orientati a 38°, per luce morbida ai lati, mentre orientati a 10° con fasci stretti sopra al letto per la lettura.
nella zona giorno una serie di bamboo illuminano e arredano gli ambienti; particolarmente suggestivo il posizionamento accanto ad una delle due grandi aperture circolari disegnata in una delle pareti ad arco della casa: questi grandi oblò che si affacciano su milano ottengono un effetto di dissolvenza, in linea perfetta con l'impatto emozionale che scaturisce da questa casa.

feng shui: (letteralmente significa ‘vento e acqua') è un insieme complesso di concetti e di conoscenze applicate all'analisi delle componenti ambientali che ospitano le persone. riassume in sé le nozioni che si legano in generale ad una buona condotta di vita, ma spesso è applicato nello specifico al benessere e all'armonia all'interno della casa. le sue radici risalgono alla cina di circa seimila anni fa ma nel tempo si è tramandato da maestro ad allievo fino a diffondersi nella cultura della maggior parte dei paesi orientali per poi interessare anche l'occidente partendo dall'america e dai paesi di area anglosassone. seppure impiegato in ambito domestico è tuttavia nato come strumento rivolto all'accrescimento dell'energia vitale e del benessere anche economico. il feng shui è una disciplina complessa, anche se molto flessibile, che comprende tradizioni antiche, filosofia, religione, medicina, rituali giunti a noi attraverso la traduzione linguistica di ideogrammi, trigrammi e raffigurazioni concettualmente lontane dalle nostre, che necessita di un approccio culturale inusuale all'uomo occidentale ma che si dimostra molto stimolante ed efficace per il raggiungimento dell'armonia degli elementi.
sucupira: sucupira è un nome popolare dato a varie specie di alberi tropicali brasiliani che provengono dalla foresta pluviale amazzonica (colombia, brasile, rio delle amazzoni). è un albero di medie dimensioni che all'inizio della fioritura (stagione secca) perde quasi totalmente il suo fogliame, per poi, all'inizio della stagione delle piogge, recuperarlo. i suoi piccoli fiori sono di color rosa scuro o rosso chiaro, con lievi tinte azzurre, che appaiono (nascono, sbocciano) nel periodo di agosto-settembre.la sucupira (pterodon emarginatus) è un legno molto duro e pesante, utilizzato nelle costruzioni civili per pavimenti, mobili, rivestimenti, scale e strumenti musicali. una delle sue caratteristiche principali è la durezza che ne permette l'uso in grandi zone di passaggio. questo fatto racconta le difficoltà che si riscontrano nel lavorarlo. esiste in due colori: la sucupira nera che si presenta con un alburno bianco giallognolo o grigiatro, in contrapposizione al durame che è bruno rossastro o castano scuro, comunque di tonalità parecchio intense; e la sucupira gialla che si differenzia nel colore del durame, in questo caso giallo-rossastro. entrambi i suoi colori presentano righe larghe più chiare e una texture grossa che pare lisa al tatto e gli dona un aspetto fibroso. inoltre, il suo principio attivo viene utilizzato in medicina popolare: dal tronco si produce un olio aromatico, il seme è usato contro i reumatismi e i nodi delle sue radici, chiamati ‘patate di sucupira', sono impiegati contro il diabete. inoltre, vengono utilizzati per curare infezioni della pelle. 2. sucupira è, inoltre, il fiume brasiliano che collega la città di belem (maranhao) a quella di brasilia, la cui estensione è di 2400 km. ma è anche una città presente in due stati del brasile: maranhao e tocantins. 3. esiste una telenovela argentina che prende questo stesso nome.
santafiora: pietra naturale che prende il nome dal torrente toscano che scorre ai piedi della cava di manciano in maremma. è una pietra arenaria non geliva che si formò 20 milioni di anni fa, il cui colore è tra sabbia e marrone, il cui tono risulta caldo e la cui caratteristica tecnica di durezza ne permette l'uso in luoghi esposti al gelo, alla salsedine o sismici. santafiora viene utilizzata per rivestimenti, pareti ventilate e pavimenti di grandi superfici.
esiste, inoltre, un comune in provincia di grosseto che prende questo nome.
infine, è presente sul mercato italiano un'acqua minerale naturale dallo stesso nome, un'acqua che favorisce la funzione gastrica, la sua fonte si trova in provincia di arezzo.

corian: materiale sintetizzato negli anni '60 in francia da dupont come mix di materiali naturali (idrossidi di alluminio), che gli donano resistenza e polimeri acrilici puri (resina acrilica) che lo rendono impermeabile e flessibile. inoltre è caratterizzato da elevata durevolezza, perforabilità e termoformabilità, infatti con il corian è possibile creare qualsiasi forma, curva o meno. è omogeneo in tutto il suo spessore ed il suo incollaggio avviene con un particolare adesivo praticamente invisibile, che garantisce la possibilità di creare superfici molto estese che appaiono come elementi compatti ed unitari, privi di vuoti e fessure nelle congiunzioni.
viene lavorato con le medesime macchine utilizzate per il legno.
impiegato per l'arredo, l'edilizia e l'architettura, in applicazioni orizzontali e verticali, in interni ed esterni, soprattutto in piani di bagni e cucine.
inoltre, incorpora un agente antibatterico distribuito in modo omogeneo in tutto il suo spessore che gli dona grandi proprietà igieniche, per questo motivo viene spesso utilizzato negli ospedali e nelle varie strutture sanitarie. anche per questo si presenta non-poroso, robusto e resistente a sostanze aggressive.
è riciclabile e compatibile a qualsiasi altro materiale. al tatto è gradevole e caldo, alla vista delicato, è disponibile in 100 colori ed assume la temperatura degli ambienti in cui si trova.

lingua selezionata: italiano | english | français | Deutsch | español | 中文

www.viabizzuno.com | www.viabizzunomercato.com

legal notice | abbonati al report | Facebook Pinterest instagram

Viabizzuno srl italia via romagnoli 10 40010 bentivoglio (bo) C.F./P.IVA e iscrizione registro imprese di bologna n. 01614551206 - REA n. 351858 - capitale sociale 5.000.000,00 euro i.v.