cerca per nome
 cercami

funicolare di brunate

brunate, como

progetto: mya design

committente: atm, azienda di trasporti milanesi

direttore lavori: lucia rimoldi e michela carri

progetto illuminotecnico: Viabizzuno inmilano

rivenditore Viabizzuno: tuttaluce, como

responsabile tecnico di zona: matteo vivian, m.vivian@viabizzuno.com

foto: anna molteni

corpi illuminanti

il progetto per la nuova funicolare como-brunate, inaugurata originariamente nel 1893, è il risultato di una serie di studi ed approfondimenti, iniziati nel 2011 dallo studio mya, che hanno coinvolto la storia delle due cittadine interessate (como e brunate), un’approfondita conoscenza dei veicoli che hanno preceduto le carrozze numero 12 e 13 ed il parere di chi ‘vive’ la funicolare: i passeggeri ed i tecnici. fin dalle prime analisi è risultato evidente che la funicolare affacciata direttamente sul lago di como non assolvesse solo a una mera funzione di collegamento tra le due località, ma costituisse uno dei mezzi panoramici più importanti per una fruizione totale del paesaggio lacustre. con le informazioni raccolte lo studio mya ha sviluppato un progetto in linea con il contesto storico ed ambientale originario, e che riproponesse, per quanto possibile, l’antica disposizione degli spazi interni, così come richiesto dall’utenza. lo stile liberty rivive all’esterno nei vetri dei punti panoramici, nei rivetti che corrono lungo l’esterno delle carrozze, nella forma ad arco delle porte d’entrata. il rosso mattone, il giallo ocra ed il malva sono stati scelti infine come i rappresentanti cromatici del contesto culturale di fine ‘800 in cui la funicolare è stata progettata. le linee e i colori dell’interno disegnano invece un ambiente più neutro, in modo da accompagnare discretamente lo svelarsi lento e graduale del panorama circostante. i colori neutri, come il crema ed il cioccolato, sono arricchiti da elementi speciali come le cappelliere, la ringhiera della scala laterale che unisce i cinque scompartimenti, e i pulpiti a colonna che nascondono i comandi tecnici. ricerca e innovazione sono invece le parole chiave che contraddistinguono il progetto della luce dei vani interni e dell’esterno della funicolare. gli accessi e le uscite sono illuminate in maniera uniforme dal profilo c2 fluorescente, i gradini montano faretti zero led incassati a terra, mentre la parte finale della carrozza tutta vetro è illuminata da una coppia di zero led a luce radente al pavimento, così da garantire la sicurezza ed al tempo stesso un ottimo confort visivo dell’esterno anche e soprattutto in condizioni di scarso illuminamento naturale, lasciando al passeggero la massima visibilità notturna sulle luci suggestive del lago. gli accessi lato esterno carrozza sono stati illuminati posizionando un corpo illuminate in fusione di bronzo progettato dallo studio mya e ingegnerizzato da Viabizzuno, impiegando per ogni corpo tre faretti zero led ed ottiche corrette con la lente di fresnell così da garantire un ottimo illuminamento dell’accesso senza al tempo stesso creare abbagliamento. per i proiettori anteriori e posteriori sono invece stati impiegati il corpo illuminante Viabizzuno cubo in acciaio 316L in versione brunita, cablato con un led centrale bianco ad alto flusso luminoso ed ottica stretta che funge di faro anteriore, e con led perimetrali rossi per la funzione di faro posteriore nella marcia opposta.

lingua selezionata: italiano | english | français | Deutsch | español | 中文

www.viabizzuno.com | www.viabizzunomercato.com

legal notice | abbonati al report | Facebook Pinterest instagram

Viabizzuno srl italia via romagnoli 10 40010 bentivoglio (bo) C.F./P.IVA e iscrizione registro imprese di bologna n. 01614551206 - REA n. 351858 - capitale sociale 5.000.000,00 euro i.v.