cerca per nome
 cercami

casa corten

anversa, belgio

progetto: dmoa architects

committente: privato

progetto illuminotecnico: vbobenelux, kurt bruggeman k.bruggeman@vbobenelux.com

rivenditore Viabizzuno: lichthuis mol

responsabile tecnico di zona: kurt bruggeman, k.bruggeman@vbobenelux.com

foto: luc roymans

corpi illuminanti

‘l’acciaio corten è un paradosso materico’
in questa casa alla periferia di anversa, il concept è interamente basato sull’uso di lamelle di acciaio corten, sia all’interno che all’esterno, che creano un guscio protettivo intorno alla casa. inoltre, per rivoluzionare la classica volumetria di una tipica abitazione fiamminga su due piani, la casa è stata progettata su un solo livello, con l’aggiunta di una piccola torre. sul lato ovest, è stato ricavato un patio che lascia la luce naturale penetrare fin dentro la casa. la struttura lamellare definisce gli spazi, chiudendoli quando serve o creando dei varchi, oltre a esaltare l’elemento verticale dell’edificio. le lamelle variano in densità a seconda della funzione domestica che racchiudono: il giardino e la piscina sono parzialmente coperti per rispettare la privacy, mentre nell’area del giardino intorno agli alberi di ginkgo sono in numero minore. al di fuori delle lamelle che circoscrivono il giardino, la vegetazione è lasciata crescere in modo spontaneo e si accende di tutti i colori della flora locale, armonizzati con quello ossidato naturale e caldo del corten. una lavorazione in dettaglio è stata necessaria per consentire l’uso delle lamelle come rivestimento (saldato su una lastra perforata), come cancello per il garage, per le singole lamelle che delimitano il giardino (fissate in una speciale struttura invisibile), così come per la pavimentazione intorno al ginkgo. la particolare tonalità cromatica del materiale ossidato fa sì che le lamelle catturino la luce aranciata del tramonto regalando bagliori caldi e intensi e giochi di ombre sulla facciata. agli effetti della luce naturale sul materiale, si uniscono quelli dell’illuminazione artificiale che accentua ulteriormente ‘l’eleganza della ruggine’, sottolineando la sensazione di vissuto data dai segni del tempo. il progetto di luce si sviluppa inoltre sull’idea di guscio protettivo e sulla verticalità. per tutti questi motivi, gli m4 sono stati collocati a random in modo che il colore caldo della luce alogena, riflettendosi sul corten, si fondesse con quello del tramonto, generando sensazioni di intimità e benessere. in giardino, la piscina funziona come un barometro e si tinge di un colore diverso per ogni stagione: durante l’inverno le unaghi sono di un invitante bianco caldo, mentre, all’opposto, in estate si accendono di un bianco più freddo. il blocco nero che divide in due la casa è percorso lungo uno dei lati da un lungo corridoio, che termina con una vista del giardino. la lunghezza del corridoio è enfatizzata utilizzando una serie di cilindri 15 pl. le altre lampade sono nascoste, come il 13x8 montato nello spessore delle porte o le librO’ inserite tra i libri. anche all’interno, la scelta dei corpi illuminanti e il loro posizionamento sono in armonia con la particolarità del materiale e della struttura lamellare. le lama, che nella forma richiamano i pannelli in corten, creano diverse atmosfere a seconda delle sorgenti di luce: fluo durante il giorno, alogena di sera. il tavolo del soggiorno è ammorbidito dalla luce calda della tagliata, scanalata come la struttura di corten.

lingua selezionata: italiano | english | français | Deutsch | español | 中文

www.viabizzuno.com | www.viabizzunomercato.com

legal notice | abbonati al report | Facebook Pinterest instagram

Viabizzuno srl italia via romagnoli 10 40010 bentivoglio (bo) C.F./P.IVA e iscrizione registro imprese di bologna n. 01614551206 - REA n. 351858 - capitale sociale 5.000.000,00 euro i.v.