cerca per nome
 cercami

centro parrocchiale a cuneo

passatore, frazione di cuneo

progetto: arch. luca soave con studio dalmasso

committente: diocesi di cuneo - parrocchia di san giovanni battista

direttore lavori: arch. luca soave, geom. emilio dalmasso

progetto illuminotecnico: arch. luca soave con stefano bertone, Viabizzuno inmilano

rivenditore Viabizzuno: ambiente luce srl

responsabile tecnico di zona: stefano bertone, s.bertone@viabizzuno.com

foto: daniele molineris

corpi illuminanti

il progetto di rinnovo architettonico del centro parrocchiale ha preso il via dalla lettura dell’ambiente agricolo in cui è inserito, delle preesistenze storiche e urbanistiche e della funzione degli spazi come luogo di aggregazione per la comunità. in primo luogo, quindi, sono state rispettate le imposizioni urbanistiche: al percorso pedonale in curva si adatta il nuovo edificio, modellato architettonicamente come un abbraccio che racchiude un polmone verde. nella sua organicità protegge i fruitori dalla strada, nasconde ma al tempo stesso svela le funzioni di cui è promotore. il visitatore nel suo cammino verso l’ingresso viene guidato da un tracciato il cui movimento, cromaticamente ritmato, crea enfasi: si supera così l’idea di staticità propria di una quinta muraria ma anche il senso di esclusione tipico del cerchio, per quanto sia proprio lo schema circolare alla base del progetto. la nuova struttura è infatti impostata su pianta semicircolare, ospita al piano terreno un edificio di un solo piano suddiviso in 2 blocchi, uniti dall’ingresso principale coperto da una soletta in cemento armato. tutti i locali si dispongono e si distinguono in senso radiale, distribuiti lungo il perimetro della pianta e separati da un corridoio curvo. particolare attenzione è stata riservata alla scelta dei materiali di costruzione e all’ottimizzazione energetica della struttura. innovative le scelte per l’esterno, ritmato da una doppia parete aperta ventilata realizzata con rivestimento a frangisole in cotto e majolica variopinta, posti in senso verticale, provenienti dallo storico distretto del cotto imprunetino. questi elementi frangisole, di sezione 60x60mm, hanno una finitura superficiale liscia naturale e smaltata, formata per estrusione. questa scelta progettuale è stata dettata dalla volontà di dissimulare ulteriormente il volume del nuovo fabbricato. per illuminare la doppia parete sono state utilizzate delle bacchette magiche a led poste tra il rivestimento in cotto imprunetino e majolica, e il retrostante supporto murario rifinito con tinteggiatura tendente al bianco. tali bacchette magiche generano così una luce diffusa sul retro degli elementi frangisole, facendoli ‘emergere’. inoltre, nell’androne di ingresso sono stati utilizzati degli elementi c2 plafone tutta luce led in modo da avere una luce diffusa che si specchia sulla soletta in cemento bianco dilatandone l’altezza. la soletta di cemento bianco dell’androne prosegue verso il cortile interno a formare la pensilina. essa è dotata di una serie di luci cilindro pl 20 che, disposte secondo lo schema radiale dell’edificio, illuminano puntualmente e lateralmente tutte le uscite dei locali interni che si affacciano sul cortile.

lingua selezionata: italiano | english | français | Deutsch | español | 中文

www.viabizzuno.com | www.viabizzunomercato.com

legal notice | abbonati al report | Facebook Pinterest instagram

Viabizzuno srl italia via romagnoli 10 40010 bentivoglio (bo) C.F./P.IVA e iscrizione registro imprese di bologna n. 01614551206 - REA n. 351858 - capitale sociale 5.000.000,00 euro i.v.