cerca per nome
 cercami

oratoria house

piemonte

progetto: natascha coolsaet

progetto illuminotecnico: vbo benelux, info@vbobenelux.com

responsabile tecnico di zona: kurt bruggeman, k.bruggeman@vbobenelux.com

foto: anna molteni

corpi illuminanti

l’appartamento è situato nel centro storico della cittadina piemontese, in un convento di clausura adiacente
ad una chiesa del primo rinascimento. secondo le ricerche svolte negli archivi cittadini, gli elementi architettonici
dell’ ‘oratoria’ risalirebbero agli inizi del XI secolo, un dato che è stato confermato dall’analisi dei motivi geometrici
degli affreschi che ricoprono le pareti interne. è probabile che all’epoca, l’edificio consistesse unicamente in una
cappella e un piccolo ambiente adiacente. l’edificio, conosciuto nei secoli successivi con il nome di ‘oratoria della
santissima trinità’, divenne la residenza stabile della confraternita della ‘crociata rossa’ e fu destinato all’accoglienza
dei pellegrini e in particolare alla cura dei poveri. un’ordinanza di francesco de’ medici del 1583 consentì alla
confraternita di sostituire le tradizionali vesti bianche con abiti di colore rosso in onore del proprio lavoro, così
legato al sangue. la congregazione ha continuato poi ad essere conosciuta nella zona con il nome di ‘fratelli rossi’.
i resti dell’edificio sono stati ricostruiti all’inizio del XVIII secolo, quando venne costruita una sala di preghiera
all’aperto intorno a un tipico giardino da monastero. la struttura è stata recentemente sottoposta a un progetto di
restauro che ha portato alla creazione di 5 lussuosi appartamenti, edificati intorno al giardino del chiostro in comune.
l’appartamento principale è stato acquistato e progettato da una coppia belga che, collaborando a stretto
contatto con l’architetto natascha coolsaet, è riuscita a creare una tranquilla location per chi viaggia per lavoro,
per diletto o è in cerca di un luogo in cui poter riflettere. l’obiettivo era quello di apportare
modifiche minime agli ambienti interni per mantenere il carattere storico dell’edificio. l’ambiente
che un tempo costituiva l’ingresso principale, e che reca ancora l’antico cimiero nella volta a crociera,
è stato collegato a una parte della stretta sala di preghiera, creando uno spazio all’aperto lungo e stretto.
gli antichi elementi quali il soffitto, le scale interne e il pozzo sono stati mantenuti e sottoposti a un meticoloso restauro.
laddove possibile, sono stati mantenuti gli affreschi originali, dando vita a un percorso che attraversa
500 anni di storia. sono state realizzate nuove pitture utilizzando le tradizionali tecniche a base di calce.
nell’area tipo ‘loft’, i proprietari hanno voluto creare due diversi ambienti ed atmosfere. la zona principale,
più ampia, che era probabilmente utilizzata per ricevere i benefattori della confraternita, è stata separata visivamente
dalla lunga sala di preghiera, conservando un carattere intimo e appartato.
questa area living costituisce lo spazio ideale per cene in un ambiente tranquillo, letture e meditazione. è un ambiente
in cui trascorrere serate invernali in buona compagnia e celebrare la vita con gli straordinari prodotti locali.
l’area è collegata a una cisterna sottostante in cui sono conservati vino e libri.
la sala di preghiera longitudinale ospita una cucina centrale, lasciando un ampio open space.
per illuminare il corridoio, collegato alla corte interna, è stato utilizzato il corpo illuminante catena, che si addice al
carattere aperto della luce naturale, mentre il faretto downlight è stato utilizzato per enfatizzare la lunghezza
e lo spazio ritmato del corridoio. catena è stata posta sulle travi architettoniche, per non avere alcuna relazione
con gli elementi interni specifici di ogni ambiente. le altre stanze sono state illuminate da corpi illuminanti a parete che,
apparentemente, non si integrano al contesto, ma danno la sensazione di essere stati messe lì, quasi casualmente,
per enfatizzare i particolari delle antiche vestigia come i preziosi affreschi o i vecchi mattoni rossi e al tempo stesso
le nuove attività (mangiare, leggere, ospitare…), dando così l’effetto di un lume di candela, caldo e accogliente.

lingua selezionata: italiano | english | français | Deutsch | español | 中文

www.viabizzuno.com | www.viabizzunomercato.com

legal notice | abbonati al report | Facebook Pinterest instagram

Viabizzuno srl italia via romagnoli 10 40010 bentivoglio (bo) C.F./P.IVA e iscrizione registro imprese di bologna n. 01614551206 - REA n. 351858 - capitale sociale 5.000.000,00 euro i.v.