viabizzuno

worldit

iscriviti alla newsletter

iscriviti alla newsletter

world

paolo rizzatto
pochi simboli sono più forti di una candela che, bruciando nel buio, porta la luce in un ambiente: è la sua mobilità senza vincoli che ha permesso alla ridotta luminosità di una semplice candela di essere portata vicino al suo punto di utilizzo e quindi di illuminare il lungo corso della vita degli uomini fino agli ultimi anni dell’ottocento, quando edison ha concepito e prodotto la prima lampadina elettrica. ho sempre messo in relazione il concetto di “luce” con quello di “movimento”. il tema di un punto luminoso che può essere mosso con facilità ed equilibrio nello spazio è stato una costante che ha caratterizzato molti dei miei progetti di lampade. per questo è importante poter intervenire facilmente sulla posizione, sulla qualità e sull’intensità della luce emessa dalla fonte luminosa in qualunque momento ed in qualunque punto all’interno di ambienti di superfici ed altezze sempre variabili.

scorri

mouse

HTML 4.01 Valid CSS Pagina caricata in: 3.183 secondi - Powered by Simplit CMS